Comune e Avis insieme per sensibilizzare alla donazione

È stato approvato il protocollo di intesa tra Comune e l’Associazione Avis di Città della Pieve per un rinnovato impegno e nuovi interventi di promozione e sensibilizzazione alla donazione. Un progetto che coinvolge Anci, Federsanità Anci Umbria ed Avis Regionale e che punta a promuovere la solidarietà per il raggiungimento dell’autosufficienza nella regione.

Per questo nel nostro comune si lavorerà su più fronti a partire dalla sensibilizzazione del tema nelle scuole, incentivazioni alla donazione e nuove manifestazioni pubbliche tutte mirate all’aumento del numero dei donatori. “Le cifre sono sempre più in calo – spiega Giuseppe Peciotti, Presidente della sezione pievese dell’Avis – e questo è dovuto a diversi fattori. Sono cambiati gli stili di vita che hanno portato le persone a ridurre il numero delle proprie donazioni. Non secondario il fatto che in molti non potranno più donare per raggiunti limiti di età. È importante cercare di far arrivare il nostro messaggio ai più giovani”. L’obiettivo è dunque aprire ai giovani, e non solo, ampliando il numero di circa 700 donatori odierni. “Oggi si dona di meno – continua Peciotti – mentre la periodicità dei nuovi e di chi è già donatore risulta fondamentale”.

Per chi vuole diventare donatore o avere maggiori informazioni può contattare direttamente la sezione Avis di Città della Pieve oppure recarsi alla “Casa della Salute” tutti i venerdì o l’ultimo sabato del mese dalle 8 alle 10.

Nei prossimi giorni il protocollo verrà sottoscritto da Avis ed Amministrazione comunale e verranno avviate una serie di azioni di sensibilizzazione nel territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *