«DeGust’Olio» a Città della Pieve l’evento sull’olio del Trasimeno, Alto Orvietano e Valdichiana

Arriva “DeGust’Olio”, un evento tutto dedicato ‘all’oro verde’ di un territorio, quello pievese, dove si incrociano i sapori e le tradizione dell’Alto Orvietano, del Trasimeno e della Valdichiana. Da questa singolare contaminazione tra territori anche i sapori dell’Extravergine d’Oliva traggono un particolare beneficio, ricavando aromi e gusti che gli appassionati sanno distinguere e che anche i palati meno esperti possono imparare a riconoscere.

Sabato 8 dicembre a Città della Pieve un’occasione unica che vede raccolti negli spazi di Palazzo Orca, dalle 10 alle 19 tutti i maggiori produttori e i Molini di questo lembo d’Umbria al confine con la Toscana, dove la produzione dell’olio d’oliva non è solo insita nella tradizione ma una vera e propria cultura dell’eccellenza.

Saranno presenti: l’Oleificio Cooperativo il Progresso di Panicale; la Cooperativa Oleificio Pozzolese di Pozzuolo di Castiglione del Lago; il Frantoio Cataloni di Monteleone; gli Olivicoltori delle colline cetonesi di Cetona; . Degustazioni, accostamenti con altri prodotti tipici del territorio come lo Zafferano, la Fogiolina del Trasimeno e l’Aglione della Valdichiana e altre curiosità attendono il pubblico che vorrà trascorrere qualche ora gustosa e se vorrà anche di approfondimento.

Alle 16 al Teatro degli Avvaloranti si terrà la conferenza sul cibo e l’alimentazione con tema centrale l’olio, promossa da “Molino 49”. Occasione in cui questa nuova realtà pievese si presenterà al pubblico con il suo progetto di recupero dell’ex Frantonio Fè in una declinazione diversa al restauro architettonico recuperando oltre lo spazio, la sua originale filosofia e la funzione produttiva. “Nei nostri intenti – spiega ‘Molino 49’ – il Molino è un ‘Hub’ gastronomico, un moderno laboratorio di concretizzazione delle idee che ormai sono parte o possono comunque diventare elemento integrante della scienza applicata del cibo. Nel Molino49 per questo ci saranno formazione e divulgazione, ricerca e laboratori, aree di sperimentazione, e spazi di studio e di confronto, ma soprattutto ci sarà un ristorante dove dimostrare i risultati ottenuti. Tutta l’iniziativa è seguita da eccellenze del settore scientifico, le collaborazioni sono internazionali e nazionali di livello assoluto”.

Al convegno partecipano: il sindaco di Città della Pieve Fausto Scricciolo, Rocco Bellantone preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Guido Caldarelli Istituto di Fisica Teorica IMT Lucca, Martina Dal Bello M.I.T, Stefano Mancuso Università di Firenze, modera il giornalista e scrittore Guido Barlozzetti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *