Il Palio dei Terzieri si presenta, ecco svelato il “mistero” della Monna col selfie

Città della Pieve è pronta ad accogliere il Palio dei Terzieri, l’evento che, arrivato alla 45a edizione, rinnova l’atmosfera rinascimentale in città. Venerdì 21 luglio a perugia, nella sala della Regione si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2017.

Fervono i preparativi: ciascun Terziere sta lavorando alle spettacolari sorprese della nuova edizione. Quello che da sempre caratterizza il Palio dei Terzieri, e lo distingue dalle numerose rievocazioni storiche dell’Umbria, è l’attenzione ai particolari che ogni Pievese pone per essere d’aiuto alla città. A cominciare dalla cura per le materie prime, le ambientazioni delle taverne, cuore pulsante della manifestazione, con i loro menù medievali. Si potranno dunque degustare le “Lumache al pizzico” del Casalino, lo “Stinco dell’arciere” del Borgo Dentro e la “Carpa regina dell’arciere” del Castello. Tutti piatti tipici che saranno serviti con stoviglie a tema rinascimentale, regalando agli ospiti un tuffo nel passato. Ogni sera il pubblico sarà intrattenuto con spettacoli in piazza, rappresentazioni teatrali, botteghe artigiane in pieno stile rinascimentale. Domenica 20 agosto il corteo storico sfilerà tra le vie della Città, introdotto dalla voce narrante che descrive costumi, figure e gruppi storici. Subito dopo prenderà avvio la vera sfida tra i Terzieri, guidati dai presidenti Gabriele Bordi (Borgo Dentro), Roberto Chionne (Casalino), Michele Gorello (Castello). Poi la Caccia del Toro dove tre arcieri per ogni Terziere, i cui nomi rimarranno sconosciuti fino al giorno della caccia, cercheranno di aggiudicarsi il Pallium storico.

La Monna che fa discutere e “DIVENTA PROTAGONISTA”. Bella come il sole, giovane, sorridente. E’ il ritratto dell’estate, della gioia e della curiosità. Arriva a Città della Pieve da turista, ne scopre le meraviglie si incuriosisce per l’avvento del Palio e resta. Diventa lei stessa la protagonista, indossa l’abito della Monna e sfila in corteo. Prima di farlo prende il telefonino e si fa un selfie, con Città della Pieve sullo sfondo, per condividere con tutti i suoi amici e conoscenti la meraviglia che sta vivendo e che le è capitato di scoprire in questo angolo di Umbria. E’ questo il senso della rinnovata campagna promozionale del Palio dei Terzieri.  La manifestazione quest’anno ha deciso di puntare su un nuovo tipo di immagine, che fosse si rispettosa della tradizione della narrazione che ogni singolo pievese conosce, ma anche elemento di stupore in grado di attirare l’attenzione di chi questa realtà non l’ha mai respirata. Giocare sull’immagine del selfie è solo il primo pezzo di una storia narrata che si completa con il video di promozione. Dove tutto viene spiegato. La contraddizione iniziale si risolve, con il solo vantaggio di aver attirato lo sguardo e la concentrazione dello spettatore. Perché l’unicità del Palio dei Terzieri, se pure ben nota ai locali, ha la necessità di essere raccontata nel panorama (vastissimo) delle rievocazioni umbre e da sempre le nostre campagne pubblicitarie sono state in seguito di ispirazione a tante successive, di altre manifestazioni. Si è cercato dunque di essere ancora una volta innovatori, dimostrando di aver tanto da dire, e da far parlare, ancora dopo 45 edizioni.  Nasce così la “Monna che si fa il selfie”, interpretata da Martina Paliani, splendida modella che ha posato per il cartellone del Palio dei Terzieri di Città della Pieve 2017. Tema che tanto ha tenuto acceso il dibattito tra i pievesi e che, comunque la si pensi, è stato in grado di attirare l’attenzione e far parlare ancora una volta in maniera appassionata del Palio dei Terzieri.

Anche questo è stato detto nel corso della conferenza stampa presieduta dal Prof. Mario Marco Marroni, Direttore Artistico Ente Palio dei Terzieri. 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *