Lampade votive, il Comune torna a gestire il servizio dopo 15 anni

Dopo quindici anni la gestione delle lampade votive dei cimiteri comunali di Città della Pieve torna in capo all’Amministrazione comunale. Il nuovo regolamento è stato approvato nella seduta odierna del Consiglio comunale di Città della Pieve (28 Gennaio 2017) dopo il preventivo passaggio in commissione bilancio. Il tema è stato ampiamente illustrato nel corso della seduta: “Abbiamo affrontato questo punto all’ordine del giorno previo passaggio nella scorsa seduta della commissione bilancio – ha spiegato l’assessore al bilancio e vicesindaco Marco Cannoni, dopo l’introduzione del sindaco Fausto Scricciolo – E’ stato necessario adottare un nuovo regolamento comunale perché da 15 anni questo servizio era dato in concessione ad un soggetto privato esterno. Abbiamo riorganizzato il servizio di illuminazione chiarendo quali sono le procedure per attivare la domanda di lampada votiva e quali caratteristiche ha il servizio. Abbiamo così disciplinato anche i ruoli rispetto agli obblighi della pubblica amministrazione e gli oneri dell’utente. In questo momento siamo nella fase in cui va data massima comunicazione all’utente delle nuove procedure, abbiamo affisso nei cimiteri comunali una informativa spiegando anche che presso l’urp del Comune sono disponibili i moduli e che entro aprile invieremo la bollettazione, che gli utenti erano abituati a ricevere da parte del privato nel mese di dicembre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *