L’istituto comprensivo “P. Vannucci” alla gara regionale umbria di problem solving.

Il 19 marzo scorso l’Istituto “Vannucci” ha partecipato alla Gara regionale di Problem Solving con la squadra The Tecnology, composta da cinque allievi della classe quinta Primaria di Moiano, impegnata in una sfida all’ultima “stringa” che si è svolta presso il Comprensivo Perugia 4.

Le Olimpiadi di Problem Solving, organizzate da circa  10 anni dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, prevedono gare di informatica, algoritmica e programmazione e sono  rivolte agli studenti della scuola dell’obbligo: IV-V Primaria, I-II-III Secondaria di I gradoe I biennio della scuola Secondaria di II grado.

I bambini della quinta Primaria di Moiano durante la quarta gara d’ Istituto delle Olimpiadi di Problem Solving

Tra le finalità della competizione c’è lo sviluppo e la diffusione del pensiero computazionale: un metodo di ragionamento che consente agli studenti di “scomporre” i dati di un problema e di rappresentarli attraverso astrazioni, modelli e simulazioni, così da automatizzarne la risoluzione facendo ricorso al pensiero algoritmico.Il pensiero computazionale utilizza la potenziale pervasività applicativa della metodologia del problem solving e avvia gli alunni, sin dai primi anni di formazione, ad una vision informatica, che nella scuola di qualità rappresentaun’abilità di base da accostareal leggere, allo scrivere e al  far di conto.I quesiti  proposti, frutto del connubio tra pensiero matematico e pensiero creativo, vertono sulla ricerca di una risposta che è una ben precisa stringa(un numero, una sigla, una lista, un nome,…) la cui forma si desume dal contenuto dei test.

Alle Olimpiadi regionali Umbria di Problem Solving hanno partecipato dodici scuole i cui ragazzi, selezionati attraverso apposite gare d’istituto, si sono cimentati per 90 minuti  nella risoluzione di 12 problemi nella gara a squadre e di 8 problemi nella gara individuale. La squadra del “Vannucci”, composta da Basiliotti Michelangelo, Bellucci Filippo, Chiacchella Caterina, D’Agostinis Flavia, Del Grasso Luca, ha gareggiato per il livello scuola Primaria, conquistando un onorevole quarto posto con il 64,48% di risposte esatte. La partecipazione alla manifestazione è giunta al termine di un progetto didattico – incluso nel Piano dell’offerta formativa triennale -dal titolo “Un problema per amico: il problem solving per un apprendimento attivo e cooperativo”, al quale hanno aderito nell’anno scolastico 2017/2018 le classi quarte della scuola Primaria di Città della Pieve e la classe quinta della scuola Primaria di Moiano. 

(Lorena Alunni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *