Numero unico per le emergenze di Protezione Civile

Prende avvio il servizio per le emergenze della protezione civile in pronta disponibilità, a seguito della delibera di Giunta numero 268 del 27 dicembre, assicurato dall’Unità volontaria della Protezione Civile di Città della Pieve.

Con l’accordo siglato in data 24/01/’19 dal sindaco Fausto Scricciolo e dal Presidente dell’Unità volontaria di Protezione Civile di Città della Pieve, Vito Caprio, viene istituito un nuovo e importante servizio a beneficio dell’intera cittadinanza pievese. Il servizio sarà attivo al numero 3484019280 per le emergenze e parte dal 1/02/’19 fino al 31/1/’20.

Chiunque, trovandosi di fronte ad emergenze, potrà attivare il numero per gli interventi indifferibili.

Le segnalazioni che possono essere inoltrare al numero per le emergenze debbono essere solo quelle relative a problematiche che siano di rischio per la pubblica incolumità. Come ad esempio impedimenti alla normale circolazione per caduta di alberi, frane, cornicioni pericolanti, ecc. In casi del genere l’Autorità di Protezione Civile, che risponde al numero indicato, attiverà il personale per l’interdizione al transito o la collocazione di segnalazioni di pericolo. L’intervento di messa in ripristino potrà poi essere svolto in seguito dai soggetti incaricati.

Inoltre la stessa Protezione Civile garantirà l’apertura manuale delle sbarre del parcheggio di Piazza Unità d’Italia in caso di guasto, dove non sia risolvibile da remoto, tramite attivazione diretta da parte del nuovo gestore del servizio, che è la ditta Saba di Perugia.

2 pensieri riguardo “Numero unico per le emergenze di Protezione Civile

  • 30 Gennaio 2019 in 15:02
    Permalink

    Vorrei ricordare che a città della pieve esiste un distaccamento vvf che è abilitato al cosiddetto servizio tecnico urgente non credo che la protezione civile comunale sia autorizzata a svolgere servizio tecnico urgente

    Risposta
    • 31 Gennaio 2019 in 11:17
      Permalink

      Caro Fausto,
      i servizi non si sovrappongono assolutamente ma sono complementari.
      Nei casi annotati come avrai letto si parla di chiusura di strade o apposizione di segnali di pericolo, un’attività che verrà svolta in orario di servizio dalla Polizia Municipale o dall’Area Tecnica del Comune. Al di fuori dell’orario di servizio dei dipendenti comunali l’attività sarà assicurata dalla Protezione Civile.
      Gli interventi tecnici urgenti non sono contemplati e si è grati per questo dell’indispensabile e meritorio lavoro del personale del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Città della Pieve.
      Si è fatto ricorso a tale servizio dopo la cessazione della Reperibilità assicurato in seno all’Amministrazione Comunale per la riscontrata indisponibilità del personale.
      Il Sindaco
      Fausto Scricciolo

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *