“Officina Psico Educativa” compie 5 anni

Sono passati cinque anni dall’inizio del progetto che l’Amministrazione Comunale ha dedicato agli incontri formativi indirizzati al miglioramento della qualità della vita delle persone in termini di abilità emotive, socio-comunicative, relazionali ed educative.
L’esperienza, che in questi anni ha suscitato notevole interesse e partecipazione, da marzo 2018 ha potuto consolidarsi nella realizzazione del gruppo di lavoro permanente “Officina Psico-Educativa” che affronta temi di vita quotidiana. Il gruppo, costituito da un cospicuo numero di persone formatesi all’interno degli incontri precedenti, è condotto dalla Dott.ssa Chiara Cottini (Psicologa, Psicoterapeuta, specializzata in Psicologia della Salute) e dalla Dott.ssa Stefania Bruni (Educatrice Professionale, Pedagogista specializzata in Pedagogia Clinica®) che, sin dall’inizio del progetto, hanno messo a disposizione della comunità le loro conoscenze e competenze professionali. A settembre 2018 gli incontri proposti dall’Amministrazione Comunale sono stati accolti ed inseriti all’interno delle attività dell’Associazione Donne La Rosa ed hanno avuto cadenza mensile. Per una volta al mese il gruppo di lavoro di “Officina Psico-Educativa”, aperto a chiunque ne abbia avuto interesse, si è incontrato per riflettere insieme, confrontarsi e arricchirsi su argomenti a tema psico-educativo di carattere quotidiano individuati e suggeriti dal gruppo stesso.
Esperienza unica ed originale sul nostro territorio, da settembre 2018 a maggio 2019 il gruppo ha potuto approfondire una molteplicità di temi:

  • La rabbia, conoscerla, riconoscerla e gestirla.
  • Allenarsi all’assertività e gestire l’aggressività degli altri.
  • Il bello di essere imperfetti
  • Figli adulti e relazione con i propri genitori.
  • Valori socio-familiari e loro incidenza a livello educativo.
  • Ci prendiamo cura di noi stessi?
  • Meccanismi del pregiudizio e inclusione socio-culturale.
  • Coltivare il valore del rispetto nei diversi contesti.
  • Problem-solving.
    La stagione si è conclusa giovedì scorso 16 maggio con la realizzazione da parte dei partecipanti e delle partecipanti di un albero simbolico in quanto custode, rifugio e incubatore di idee e di pensieri che come semi, potranno germogliare, crescere e generare nuove possibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *