SANT’AGOSTINO – LAVORI IN CORSO

In corso i lavori di riqualificazione energetica nel plesso scolastico di Sant’Agostino. L’edificio è e sarà oggetto di tutta una serie di importanti lavori che ne consentiranno nel tempo la piena fruibilità a vantaggio del progressivo ampliamento dell’Istituto Calvino.

Per favorire la crescita del polo scolastico Pievese l’Amministrazione Comunale ha infatti avviato tutta una serie di interventi diretti ed indiretti, con più di un milione di euro di investimenti, che hanno nel plesso di Sant’Agostino il punto centrale di interesse:

  • la convenzione che affida parte dei locali alla Provincia, che è titolare dell’edilizia scolastica per le scuole secondarie superiori;
  • il primo intervento diretto (c.ca 100.000 euro con risorse proprie ) per l’apertura del Liceo Musicale;
  • gli investimenti e provvedimenti nel trasporto pubblico come la nuova corsa scolastica dalla ValNestore (c.ca 110.000 dalle area interna) e le riduzioni per i doppi abbonamenti per chi si muove dalla Toscana;
  • i prossimi interventi per l’antisfondellamento dei solai (c.ca 170.000 euro di risorse ministeriali che in parte riguardano anche l’Istituto Vannucci) di cui è in corso la progettazione esecutiva;
  • il primo stralcio del miglioramento antisismico (c.ca 300.000 euro di fondi comunitari provenienti dall’area interna) con progetto all’esame della Soprintendenza per l’autorizzazione definitiva;
  • il secondo stralcio del miglioramento antisismico (c.ca 350.000 euro aggiudicati dal piano nazionale per edilizia scolastica) con la partecipazione diretta della Provincia di Perugia;
  • l’intervento di riqualificazione energetica in corso di esecuzione e finanziato con circa 240.000 di fondi comunitari assegnati con bando regionale.

I lavori di riqualificazione energetica dovrebbero essere conclusi prima della prossima Pasqua e vedono all’opera due imprese locali la Goretti technological systems s.r.l. e la TICIS s.n.c. aggiudicatesi in associazione temporanea d’impresa la realizzazione che prevede tra l’altro la sostituzione ed ottimizzazione degli impianti di climatizzazione dell’edificio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *