Turismo “senza confini”, Città della Pieve e i bus turistici dalla Valdichiana

Città della Pieve “cerniera” tra Umbria e Valdichiana: arriva il bus turistico che le collega, con un biglietto unico. Sarà presentato a Torrita di Siena il 24 maggio il nuovo servizio “Valdichiana Gran Tour”. Questo servizio, che nasce dalla collaborazione tra l’Unione dei Comuni Valdichiana Senese, la Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese e Centro Noleggi Martinelli di Gubbio, costituisce un servizio inedito per il territorio nel settore dell’accoglienza turistica che conferma ancora una volta la continuità paesaggistica, culturale e di conseguenza turistica con  il territorio pievese. Un pullman Gran Turismo da 30 posti in allestimento “open deck” (ovvero con il tetto apribile) da luglio 2018, in seguito dal 1 aprile e al 31 dicembre di ogni anno, effettuerà quattro corse al giorno su tre diversi itinerari che toccheranno sette dei dieci Comuni della Valdichiana Senese (Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, Pienza, Sarteano, Torrita di Siena e Trequanda) e, appunto, quello umbro di Città della Pieve (Perugia).

“Essere un territorio di confine può offrire delle grandi opportunità che qui a Città della Pieve stiamo cercando di cogliere appieno – spiega il sindaco Fausto Scricciolo –, con la convinzione che una promozione in continuità culturale e paesaggistica fornisca al turista un racconto più completo di queste terre e della loro storia. E’ lo stesso principio per il quale stiamo puntando sul biglietto unico museale delle ‘Terre delle Perugino’, in collaborazione con Paciano, Panicale e Piegaro e alla valorizzazione dei percorsi ‘Nelle terre del Trasimeno’. Un quotidiano impegno nella tessitura e nel consolidamento di rapporti con le realtà circostanti, che supera i confini politici e amministrativi e che rimarca ad esempio il legame pievese con Chiusi e la naturale abitudine di queste due comunità ad interfacciarsi, così come avvenuto sul tema dell’Alta Velocità. A questi processi la politica dovrebbe guardare con spirito di lungimiranza e favorirne lo sviluppo”.

Ogni itinerario avrà una durata compresa tra i 90 ed i 120 minuti e, attraverso un sistema di audioguide in sei lingue e di un display video, offrirà ai viaggiatori un quadro completo delle aree attraversate, offrendo alla vista e sottolineando nelle descrizioni i valori paesaggistici, ambientali, culturali e sociali. Il tutto a condizioni assolutamente convenienti: un tour costerà infatti 14 Euro, l’abbonamento della durata di tre giorni, che consentirà di godere di tutti gli itinerari, 45 Euro con il vantaggio della formula “Hop on – hop off” che consente al viaggiatore di scendere alla fermata prescelta, di soffermarsi a piacimento, e di risalire a bordo su una delle corse successive, senza dover acquistare un nuovo biglietto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *